www.polinesia.it

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

SMF - Appena installato!

Autore Topic: SPOSARSI IN POLINESIA  (Letto 3538 volte)

iaorana

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 256
  • I sogni attraversano gli oceani
    • Mostra profilo
    • http://www.gullivercrociere.it
SPOSARSI IN POLINESIA
« il: 26 Aprile 2009, 06:32:28 »

Dopo Vari progetti di legge ed emendamenti finalmente il 7 aprile è stata approvata dal parlamento francese la legge che permette il matrimonio tra stranieri in Polinesia senza avere residenza da almeno un mese . In pratica :
" Nelle collettività d'oltre mare e in deroga all'articolo 74 del codice civile , il matrimonio tra due persone di nazionalità straniera e non residenti sul territorio può essere celebrato nel comune di loro scelta , senza alcuna condizione di residenza di uno o l'altro degli sposi "
 Le uniche condizioni sono  :
- Comunicazione al comune 1 mese prima della celebrazione
- Presenza di un interprete durante la cerimonia
- Comunicazione al consolato di residenza degli sposi

Ora si attende il decreto attuativo per formalizzare sul territorio le procedure ma, in linea di massima sono quelle riportate prima.

Di certo è una opportunità che Americani e Giapponesi sfrutteranno al meglio ma non penso sarà molto utilizzata dagli italiani ......
L'abito bianco della sposa...gli invitati.....il pranzo di nozze .... i regali.......
Siamo dei tradizionalisti su queste cose !!!!

Comunque l'informazione l'ho data ...... non si sa mai che qualcuno,  riguardando il preventivo del matrimonio tutto compreso non decida che alla fin fine convenga venire in Polinesia a sposarsi !!!

nana arue
Michele

Connesso
I sogni attraversano gli oceani
http://michele-gulliver.blogspot.com/

aitaepeapea

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 1137
    • Mostra profilo
Re: SPOSARSI IN POLINESIA
« Risposta #1 il: 26 Aprile 2009, 13:18:14 »

grazie Michele, negli ultimi giorni sto giusto seguendo le varie news in proposito sulla depèche e sul tahiti presse...secondo me è una cosa molto interessante....del resto io NON sono per niente come la media dei nostri connazionali, e alla sola idea di cerimonie e abiti e ricevimenti mi viene l'orticaria....questa del matrimonio in polinesia per due come me e il mio compagno potrebbe quindi essere l'unica possibilità di "regolarizzarci" dopo secoli, lontano da tutti...vi farò sapere...ok  ;)!
Connesso
Together...we can live with the sadness
I'll love you with all the madness in my soul
Someday girl I don't know when,we're gonna get to that place where we really want to go and we'll walk in the sun But till then tramps like us baby we were born to run

sara 84

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 112
    • Mostra profilo
Re: SPOSARSI IN POLINESIA
« Risposta #2 il: 27 Aprile 2009, 11:01:58 »

se è poi veramente così quasi quasi divorzio da luca e poi torno a risposarmi la,sempre con lui naturalmente!!!! ;D ;D ;D
Connesso

KiaOra

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 917
    • Mostra profilo
    • http://www.viaggi-in-polinesia.com/
Re: SPOSARSI IN POLINESIA
« Risposta #3 il: 28 Aprile 2009, 17:18:19 »

In realtà la tendenza a sposarsi all'estero sta crescendo anche nel nostro paese. Sempre più persone si sentono "allergiche" alla cerimonia classica per vari motivi. C'è chi non è alle prime nozze e vuole fare qualcosa di diverso per avere un ricordo positivo della cerimonia, chi odia i cerimoniali e quindi preferisce sposarsi in pareo a piedi nudi su una spiaggia al tramonto, accompagnato da ukulele e cori polinesiani. Diversi Italiani, non potendo celebrare questa cerimonia in Polinesia, si è sposato alle Cook, alle Fiji, alle Seychelles... In Polinesia non hanno fatto altro che accodarsi per cercare di sottrarre potenziali clienti a questi competitor del pacifico.
Parlando di costi, non ho ancora quelli della Polinesia (e immagino sia leggermente più cari), ma guardando i costi di Fiji o Cook, volo incluso, sicuramente si spende molto ma molto meno a fare viaggio + cerimonia rispetto a fare un matrimonio in Italia (naturalmente lasciando a casa il parentame...)
C'è da dire che questa scelta è facilmente realizzabile solo parlando di matrimonio civile, per chi desidera celebrare il matrimonio religioso bisogna che il prete della propria parrocchia e il celebrante si scrivano e si mettano d'accordo... quindi si spera che abbiate un prete poliglotta e disposto a cedere i diritti sulla vostra cerimonia, altrimenti il sogno non è realizzabile.