www.polinesia.it

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

SMF - Appena installato!

Autore Topic: FRAMMENTI DI GIORNATE POLINESIANE  (Letto 4040 volte)

iaorana

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 256
  • I sogni attraversano gli oceani
    • Mostra profilo
    • http://www.gullivercrociere.it
FRAMMENTI DI GIORNATE POLINESIANE
« il: 19 Marzo 2008, 18:11:49 »

FRAMMENTI DI GIORNATE POLINESIANE

Sono tornato a casa, nella pancia della mia barca, e nonostante fuori piova e tempesta mi sento al sicuro. Mi viene in mente la tradizione polinesiana di regalare collane di conchiglie alla partenza degli amici, ospiti o parenti . Nella mitologia polinesiana il mondo è contenuto e circondato dalla grande conchiglia dell’universo , le isole e le terre sono contenute dalla grande conchiglia del mare , l’uomo nasce dalla conchiglia del ventre materno : regalare una collana di conchiglie è augurare a chi parte di ritornare alla conchiglia. Quale poesia e genuina semplicità nel rappresentare il “da dove veniamo”.
Sono tornato alla conchiglia e ciò mi fa sentire al sicuro.

Domenica scorsa è stata giornata di elezioni , il secondo turno delle comunali . In un anno i polinesiani sono stati chiamati alle urne per ben 8 volte tra le elezioni francesi e quelle locali .
Il primo turno delle comunali ha visto una partecipazione bassa, il 64% di media. I polinesiani sono stanchi di andare a votare . Provate a pensare cosa sarebbe successo da noi all’ottava votazione!
Durante tutta la settimana gli attivisti delle tre correnti principali si son dati un gran da fare per richiamare il senso civico ed invitare tutti al voto. Li riconosci subito, da lontano.
Raramente da soli si muovono in gruppi di 5, 6 persone , vestiti con lo stesso tessuto a fiori, dello stesso colore . I blu sono gli indipendentisti di Oscar Temarù, gli arancioni sono gli adepti de “ Le roi” Gaston Flosse e i rossi sono la nuova formazione autonomista di Gaston Tong Song , sindaco di Bora e che ha ottenuto un risultato strepitoso con il 47% dei voti alle territoriali.

-   ..e’ ia orana Miguel…. Ça va ?
E’ Patricia,  la maestra della locale scuola di tamuré che come la maggior parte dei polinesiani non riesce a pronunciare il mio nome in italiano ; in spagnolo, francese, americano …ma non italiano.
-   …. Oui… ça va , je bricole sur mon bateau …. E toi ? Promenade electoral ?
-   …E’ ( si in polinesiano) …. Il faut allè a voté …… tu vien dimanche ?
-   …. Oui je vien au village , mais je ne vote pas ….. je n’ai pas le droit … resident, oui , mais temporaire !!!!
Le sopracciglia di Patricia si inarcano e si contraggono  in segno di dissenso mentre Gill , impiegato alle poste, annuisce con gli occhi : un Si non verbale tipico polinesiano.
Patricia mi tende un volantino annuendo con gli occhi e sorridendo velatamente con la bocca .
-   ….. dans tous le cas il faut faire la propagande …… je sais que tu est avec nous !!!!!
Annuisco con gli occhi e le do appuntamento a domenica .

E’ domenica di elezioni.
Caroselli pacati di auto con le bandiere al vento circolano in tutto il villaggio ed alcune indugiano all’uscita della chiesa protestante e cattolica: è domenica e non si può mancare alla funzione religiosa. Nei pressi del comune dove sono allestiti i 2 seggi elettorali c’è aria di festa . Le roulotte hanno già allestito i tavoli con le loro tovaglie fiorite ……ma attenzione al colore delle tovaglie !!
La roulotte di Reinard ha addirittura allestito uno spiedo di grandi dimensioni con un maiale intero che gira, gira e diventa sempre più bruno mentre dei ciocchi legna scoppiettano allegramente mandando scintille in tutte le direzioni . C’è un profumo di sagra paesana aromatizzato occasionalmente con qualche slogan e tante risate .
La messa, il voto e poi a tavola a festeggiare , non importa se la tavoglia non fa pendance con la camicia : oramai il voto è espresso e, in ogni caso , vista la camicia a fiori blu …… qualcuno aveva dei dubbi sul voto espresso ?
Colgo anch’io l’occasione per fare colazione …. Non riesco a mangiare alle 9 le ali di pollo fritte quindi mi accontento di un poisson cru e dell’eau cocò.
-   …. E’ popaa Michel  … c’est bien d’aller a voter !!!!
Osserva la mia camicia a fiori rossi e annuisce alla mia espressione di voto;  annuisco anch’io senza raccontargli che purtroppo non ho votato .
Partecipazione vicina all’85% , alcuni terremoti politici in diversi comuni delle isole della società. Alle 20 si hanno i risultati definitivi e una gran folla è intorno ai seggi . Applausi, fischi, urla di gioia, mugugni …. E poi ?   Tutti a tavola a mangiare insieme e viene fuori anche qualche bottiglia di Hinano , strettamente proibita in giornata di elezioni.
Torno sul mio Guliver , non accendo neppure la luce…. c’è un po di luna che rischiara : 2 minuti e sono a letto dopo la mia giornata “elettorale”
Domani tutti al lavoro è lunedì . Speriamo che anche il nuovo sindaco faccia altrettanto!


Un saluto da Raiatea
Michele



 

Connesso
I sogni attraversano gli oceani
http://michele-gulliver.blogspot.com/

particella di sodio

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 1369
    • Mostra profilo
Re: FRAMMENTI DI GIORNATE POLINESIANE
« Risposta #1 il: 19 Marzo 2008, 18:20:28 »

E' sempre un'emozione "ascoltare" le tue "storie polinesiane".....
Mauruuru caro Miki
Un bacio e un abbraccio
Fede
« Ultima modifica: 19 Marzo 2008, 18:27:29 da particella di sodio »
Connesso
Finirai per trovarla la Via... se prima hai il coraggio di perderti.
(Tiziano Terzani)