www.polinesia.it

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

SMF - Appena installato!

Autore Topic: Ultimi Eventi&Polemiche  (Letto 10402 volte)

  • Visitatore
Ultimi Eventi&Polemiche
« il: 10 Giugno 2006, 17:31:22 »

Due righe di spiegazione sugli ultimi eventi.

La filosofiaa del forum di Polinesia e' quella di un Forum non moderato...ovvero di terra libera in cui poter dire quello che si vuole.
C'e' chi la vuol cotta e c'e' chi la vuol cruda....anche su altri Forum che gestiamo, ci sono iscritti che, a gran voce, chiedono che venga istituito un moderatore  e ce ne sono altrettanti che dicono che di moderatori non ne vogliono sentir parlare.

Che fare?...bel problema....

Se a qualcuno puo' interessare, io personalmente non sopporto la Svizzera e giro al largo dai Forum gestiti come se fossero dei Lager; preferisco beccarmi qualche messagio in piu' di spam ( che, alla fin fine, se non li si legge non creano nessun disturbo) piuttosto che dover pagare il prezzo di qualcuno che passa alla lente di ingrandimento ogni parola che scrivo.

Come ho scritto anche a KiaOra sono quasi 20 anni che frequento Forum ( sulle BBS, su Videotel e poi su Internet) e, inevitabilmente, le storie che si ripetono, sono sempre identiche: qualcuno che passa la misura, altri che si offendono, altri che difendono e comunque  riportando alla luce , come sempre, due diverse visioni del mondo; c'e' chi e' innamorato della ordinatissima Svizzera, e c'e' chi preferisce il Gran baazar di Istanbul....difficilissimo mettere insieme le due diverse visioni della vita.

Una cosa pero' le due visioni la devono avere assolutamente in comune: l'educazione e il rispetto altrui. Questo non tanto per principi moralistici, ma per una semplice regola di sopravvivenza del Forum stesso e per fare in modo che, da spazio istituito per uno scambio di informazioni  e confronto di ideee, non si trasformi in un campo di battaglia di cui poi alla fine piu' nessuno e' soddifatto...ne quelli che stanno da una parte ne quelli che stanno dall'altra.

Il principio base dovrebbe essere di non trattare nessuno come non vorresti essere trattato tu.

Al di la di qualche email che mi sono personalmente scambiato con Iaorana   e qualche altro, non partecipo attivamente al Forum, ma, se lo facessi, non essendo mai stato in Polinesia, probabilmente chiederei delle idiozie pure io, ma, non per questo, mi aspetterei di essere trattato da idiota o con maleducazione.

La differenza sottile poi che passa tra ironia e maleducazione  esiste eccome, ma bisogna saperla gestire molto bene e sapere scrivere con finezza mettendo tutti nelle condizioni di capire quello che si scrive in modo inequivocabile; gli emoticon non sono una inutilita', alla fin fine, servono proprio a questo...di persona uno ha disposizione una infinita gamma di "linguaggi" non verbali , che applichiamo in modo istintivo e che fanno intendere all'interlocutore cosa si vuol dire, al di la delle parole che si stanno pronunciando; al contrario, quando si scrive, non si ha a disposizione nulla se non la propria capacita' di scrivere,e quindi farsi capire,   oppure di usare la scociaotia degli emoticon.
Se non si dispone di questa capacita' , o no si vogliono usare gli emoticom, meglio evitare il terreno insidioso dell'ironia e limitarsi nell'aggresivita'....

Se su un Forum, dove , per lo piu', ci si parla tra sconosciuti, uno mi dice che sono un..."cretino"....io capisco solo che mi sta dando del cretino....se uno mi dice che sono un ..."cretino :-))"... mi mette nelle condizioni di intepretare che quello che sta scrivendo non e' un insulto, ma, magari, un rimprovero affettuoso....

Fatta questa lunga premessa, e ricordando che il sottoscritto non ha mai rotto le scatole a nessuno, dal momento in cui un partecipante al Forum mi scrive per fare alcuni rilievi, mi corre l'obbligo di fare degli approfondimenti e, dalle verifiche che ho fatto, non ho percepito ironia nei messaggi che ho letto; forse l'intenzione era quella, non voglio entrare nel merito delle intenzioni altrui, ma ad un osservatore esterno come io sono, e' solo sembrato un esempio di scarsa educazione e un esempio di intolleranza nei confronti di una persona che, molto educatamente,  avra' pur chiesto una banalita', ma l'ha chiesta educatamente e non si capisce in base a quale principio condivisibile debba essere trattata malamente.

Non dubito che, la persona disabilitata, della Polinesia sappia tutto , ma vorrei vedere se entrasse in un Forum di un argomento in cui lui e' novizio e venisse trattato con lo stesso tipo di "ironia" con cui lui tratta le altre persone...non credo, visto anche il carattere irruento, ne uscirebbe meno che offeso.
Approfittare di una propria posizione di forza, ovvero quella di avere un grado maggiore di esperienza su un arogmento, per delle prese in giro, non e' per nulla garbato .
A qualcuno piace quando si viene trattati da cretini allo sportello di un ufficio pubblico ( cosa che succede molto spesso) perche', l'idiota che sta diretro allo sportello, ne approfitta del fatto di sapere tutto sulle 4 pratiche burocratiche che gestisce da 20 anni?

Pure io ho un amico che gli piacerebbe moltissimo andare in Polinesia, ma, per problemi suoi di pelle, potrebbe stare poco al sole....mbe'?... c'e' da fare dello spirito su una domanda del genere?...facciamo il forum di tutti quelli belli, allti, sani e abbronzatti?...vogliamo proibire per legge che un albino, o uno che ha la pelle delicata, di andare in Polinesia?

Io sono attratto motissimo dall'Africa, ma, non essendoci mai stato, magari, su un forum che parla dell'argomento,  farei delle domande che, a chi in Africa c'e' stato mille volte,  potrebberoo sembrare da idioti, ma per me, al contrario,  costituiscino un problema vero e, comunque, al di la di qualsiasi considerazione, non mi aspetterei di essere trattato male (ma nemmeno con ironia...intendiamoci) per la mia inesperieza.

Quindi, per me, il grosso distinguo non e' tra chi fa pubblcita'  e chi non la fa, tra chi la pensa in un modo e chi la pensa in un altro...l'unica distinzione che applico, e solo quando ci sono per i capelli dalle lamentele di qualcuno, e' che uno sia stato piu' o meno educato nelle risposte agli altri.

Giusto per chiarire, la persona in quesitone non e' stata "cancellata", e' stata disabilitata e, quindi, puo':

1)  chiedere di essere riabilitata con la promessa di tenere a freno i suoi istinti piu' bassi

2) non chiedere assolutamente nulla, e reiscriversi al Forum quando piu' gli pare e piace utilizzando un'altra user

Una disabilitazione, non e' ne un giudizio morale, ne una punizione divina, ne una condanna a morte e nemmeno una valutazione sulla persona in se....
Probabilmente Federchicco e' una persona degnissima, sensibilissima ed edicatissima che si e' solo lasciato andare un po' oltre in quella sola occasione....
Ma quando ci becca la polizia mentre andiamo ai 180 in autostrada, ci da la multa per quella volta specifica....non fa la media del fatto che magari negli altri 364 giorni sia andati ai 50 orari.

Questa e' solo una tirata d'orecchi per essere stati poco educati e, se uno e' cosi' preso dal proprio orgoglio, da farne un dramma o a vederla come una fucilazione, o, peggio, un complotto contro di lui, e' solo un problema suo.
Credo che faccia parte di un processo educativo e di crescita  il fatto di imparare a riconoscere i propri errori e scusarsi senza vergogna se in qualche occasione si e' ecceduto....a me sara' capitato mille volte di scusarmi e sono qui bello vivo, vegeto e in buona salute; il soggeto che io conosco che ha piu' difficolta' a scusarsi quando combina qualche marachella, e' mio figlio....pero', ha 5 anni e non frequenta nessun forum pubblico.

Contestualmente sono state cancellate ( non disabilitate...quindi c'e' differenza ) altre 150 utenze  e una buona parte dei messaggi di spam.....purtroppo, anche qui, o si mangia la minestra di avere la rottura di scatole di leggersi qualche messaggio di spam, o si salta la finestra del fatto che ogni messaggio debba essere vagliato uno ad uno per essere eventualmente censurato.
Ho discusso anche di questo con Kiaora, che, probabilemente, a differenza del sottoscritto, e' una molto ordinata e precisa, ma le ho ribadito la mia opinione di non volere, almeno allo stato attuale delle cose, applicare una "moderazione" del Forum per non fargli perdere il tono di naturalezza che ha ora.

Non  essendo un moderatore, ma un amministratore tecnico di sistema, il mio intervento si limitera' ad andare a verificare i soli casi che mi verranno segnalati da qualcuno....per il resto, siete liberi di scirvere quello che vi pare e piace ....pure di insultarvi...a patto che nessuno si senta offeso e richieda il mio intervento;..in questo caso, avverto che, non avendo ne il tempo, ne la voglia, ne la propensione di entrare nel merito di polemiche altrui e l'unica cosa che posso fare e' affilare la mannaia e procedere con i tagli applicando i criteri di valutazione sull'educazione che ho sopra esposto.

Un consiglio  pro futuro da uno che di forum ne frequenta e ne ha frequantati a bizzeffe;
per spegnere i cosidetti "flame" , l'unica soluzione pratica reale, da parte di chi frequenta un forum, e' quella di ignorare  del tutto i messaggi polemici....ad una persona polemica, piu' si risponde e piu' si contribuisce ad ingigantire i problemi e, anche se involontariamente, a stargli appesso in un "batti e ribatti"  si fa il suo gioco e, alla fine, si ottiene  solo a fare di una palla di neve una valanga.
Se una persona entra in un forum con l'intenzione di attacar briga, o di fare delle polemiche, la cosa piu' sensata non e' chiamare rinforzi,  ma quella di  ingnorarla del tutto....in questo modo non si creano ne miti ne eroi e gli si fa molto piu' male che disabilitarlo o cancellarlo.

Buon Forum....se qualcuno e' in contatto con federchicco e lo convince a mandarmi una email dove mi chiede che gli venga riabiltata la sua user, e mi promette di contare fino a 10 prima di inviare dei messaggi poco educati a chiunque, lo faccia pure e verra' riabiltiato in 5 secondi.


Francesco Merenda
Connesso