www.polinesia.it

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

SMF - Appena installato!

Autore Topic: Racconto di viaggio di Juan e Bene - polinesia agosto 2007 - II PARTE  (Letto 1939 volte)

juan

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 107
    • Mostra profilo

eccomi per la II parte..


Tahaa, 4 notti: Vahine Resort

ISOLA:
non posso dire molto di Tahaa...sono stato 4 giorni sprofondato nell'ozio totale sul motu del Vahine senza la minima voglia di muovermi di lì..e considerate che di solito io e mia moglie siamo iperattivi, curiosi e interessati a conoscere i luoghi tramite escursioni, incontri con gente del posto ecc..
ad ogni modo ho avuto l'impressione (ripeto, molto superficiale) di un'isola ancora decisamente poco turistica  - a parte la presenza del  Tahaa Private Island che sta iniziando a portare un crescente numero di turisti in cerca di sistemazioni di lusso -, che si caratterizza per lo più per la presenza delle famosi piantagioni di vaniglia


DA FARE:
come detto non ho esperienza diretta di escursioni, so che la più classica è il giro dell'isola in 4x4 con la visita alle piantagioni di vaniglia ed eventuale visita ai soliti giardini di corallo per snorkeling abbinabile..
noi appena arrivati l'avevamo prenotata...ma , vista l'atmosfera respirata al Vahine, l'abbiamo cancellata quasi subito per poter rimanere un giorno in più a goderci il relax dell'albergo

SISTEMAZIONE:
faccio fatica a pensare di andare in Polinesia e non stare almeno 3-4 giorni in questo luogo da favola
nei miei ricordi la Polinesia resterà per sempre legata a doppio filo al Vahine Island resort
benchè, ben inteso, non ci sia assolutamente nulla da fare di particolare nell'albergo: non c'è piscina, nè spa, nè attività speciali proposte..
ed è proprio quello il bello. va detto però che se si fa parte di quella schiera di turisti che amano quel genere di attività, questo posto non fa per voi.

noi l'abbiamo trovato divino per l'atmosfera che si respira, per le mille attenzioni di una sistemazione familiare di alto livello e per la grande tranquillità
e qui mi fermo


Maupiti,  2 notti: Kuriri Village


ISOLA:
maupiti è probabilmente l'isola più bella che abbiamo visto nel viaggio.
una piccola Bora senza turisti, si gira in poco più di un'ora con la bici, gli abitanti sono eccezionali , i ritmi lenti : sembra davvero di stare in un altro mondo.
non ci sono resort: gli anziani del villaggio (qui sono molto ascoltati) si sono opposti e il sindaco che sembrava in un primo momento d'accordo all'invasione degli overwater...non verrà eletto alle prossime elezioni..
la laguna è molto simile a quella di Bora, così come la struttura interna e la vegetazione che sale fino al picco del monte
c'è una pass molto pericolosa, con corrente a uscire e mare spesso molto mosso subito dietro la barriera quindi occorre fare molta attenzione (vd dopo)

DA FARE:
non ci sono escursioni organizzate a maupiti
il padrone della pensione, se state su un motu, vi porterà sull'isola principale o a fare snorkeling su un motu con la barca
l'attività più classica e consigliata consiste nel giro in bici dell'isola (un paio di ore andando piano con soste).
si può arrivare nell'unica spiaggia molto bella e poco frequentata
un'altra attività consigliata è il trekking sul monte, mi hanno detto che vale la pena e si gode di un panorama mozzafiato, ma noi avevamo poco tempo e non l'abbiamo fatto

altro classico e andare sui motu per lo snorkeling:lo snorkeling migliore è quello vicino al motu Pae'Ao, ma quando siamo stati noi era sconsigliato perchè c'era molto mare, quindi siamo andati vicino al motu Pitihahei..vicino alla pass
SE ANDATE DA QUESTE PARTI A NUOTARE FATE GRANDISSIMA ATTENZIONE A NON NUOTARE VERSO IL CENTRO DELLA LAGUNA E RIMANETE MOLTO VICINO ALLA SPIAGGIA PERCHE' C'E' UNA CORRENTE MOLTO FORTE ED E' ESTREMAMENTE PERICOLOSO


SISTEMAZIONE:
il Kuriri Village è molto carino , è considerata la soluzione migliore a Maupiti, ma si tratta sempre di una pensione familiare, senza acqua calda in camera (se proprio avete bisogno potete usare una doccia comune che ha acqua calda) , fioche luci al neon che vanno spente dopo una certa ora, non si può usare l'asciugacapelli..
solo 8 ospiti e si mangia tutti insieme a menu fisso (i migliori piatti mangiati in polinesia, nella nostra esperienza).
la pensione è su un motu e ha una spiaggetta privata carinissima; Camille, il proprietario, è una persona molto gentile.
a noi nel complesso è piaciuto molto e se dovessi tornare in polinesia penso che dopo questa esperienza frequenteri di più le pensioni familiari (che però credo che vadano scelte con grande attenzione)


Tikehau, 3 notti: Pearl Resort

ISOLA
l'ultima meta del nostro viaggio è stata Tikehau.
credo che le Tuamotu siano più o meno tutte uguali, noi abbiamo scelto questa perchè consigliati dall'agenzia per il livello di sistemazione (credo abbia avuto ragione visti i post negativi sul Kia Ora di Rangiroa).
se dovessi tornare un giorno alle tuamotu vorrei andare a fakarava: ho sentito parlare dello snorkeling e soprattutto delle immersioni al sud di quell'isola come di una cosa davvero speciale.

le tuamotu non hanno nulla da offrire dal punto di vista paesaggistico essendo un atollo, per cui si è circondati dal mare e non si possono fare escursioni a piedi
la maggiore attrattiva è la vita sottomarina, per cui le sconsiglierei a chi non fa snorkeling o immersioni, mentre le consiglierei con forza a chi ama guardare pesciolini con la maschera...qui ce ne sono davvero tanti..

DA FARE

le escursioni proposte dal resort erano in gran parte simili a quelle proposte in ogni isola (tipo il classico pic nic sul motu), più la visita all'isola degli uccelli.
noi non l'abbiamo fatta, ma dai racconti avuti tenderei a sconsigliarla a chi ha fatto escursioni nella laguna di altre isole: questa non aggiunge davvero niente di particolare, oltre al fatto che si va su un piccolo motu con molti uccelli e si fa snorkeling all'interno della laguna (molto simile a quello vicino all'albergo).

mi sentirei invece di consigliare fortemente le immersioni o, per chi come me non le fa ma ama lo snorkeling, di andare a fare snorkeling nell'oceano con il gruppo delle immersioni
noi siamo andati due giorni di fila da quanto ci è piaciuto
è un 'attività non costosa come altre escursioni (25-30 euro) e che consente uno snorkeling decisamente diverso da quello che si puiò fare all'interno della laguna: abbiamo visto pesci napoleone, squali grigi, squali pinna nera, oltre a un sacco di pesci di ogni genere

SISTEMAZIONE
il Pearl di Tikehau è decisamente un gradino sotto quello di Moorea e non comparabile a quello di Bora, sia per servizi che sistemazione ecc
noi qui eravamo in overwater e devo dire che mi sono divertito ad immergermi in acqua direttamente dalla stanza e incontrare appena sceso un sacco di pesci balestra , che accorrevano, anche con fare un po' aggressivo, non appena entravo in acqua..probabilmente abituati dalla pratica del fish feeding...:(  ...(non date da mangiare ai pesci!)
comunque credo che questo Pearl sia a tutt'oggi la migliore sistemazione delle Tuamotu.
è stato inoltre incredibile verificare che in questo resort, a parte una coppia francese, TUTTI gli altri erano italiani, davvero strano.
direi che in complesso si sta bene e la struttura sorge in ottima posizione per lo snorkeling con tantissima fauna marina che gira tra gli overwater, anche se quando eravamo noi c'era un po' troppa corrente per nuotare con tranquillità.
 



spero di essere stato utile a tutti voi, in seguito posterò anche qualche foto
ciao
juan


Connesso