www.polinesia.it

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

SMF - Appena installato!

Autore Topic: Report viaggio a Rangiroa  (Letto 7882 volte)

stefanod

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 1
    • Mostra profilo
Report viaggio a Rangiroa
« il: 27 Dicembre 2006, 11:37:34 »

Sperando di essere utile a chi sta pianificando il proprio viaggio in Polinesia riporto le impressioni del mio viaggio di nozze a Rangiroa.
Per comodità vi riassumo sinteticamente impressioni e informazioni principali.

Periodo: Dal 26 giugno al 7 luglio.

Viaggio: Partenza da Roma Fiumicino scalo a NY con la Delta. Poi NY - Papeete con Air Tahiti Nui. Ottima la Air Tahiti Nui mntre la Delta offre uno standard più basso. Abbiamo pernottato una notte a Tahiti (non ricordo l'albergo) per poi ripartire con un volo interno (air tahiti) per Rangiroa.

Soggiorno: Rangiroa è un atollo immenso, il più grande della Polinesia e uno dei maggiori al mondo. Di questo bisogna tenerne conto in quanto la lguna è davvero vasta tanto da non vederne i contorni; sembra a sua volta un "mare". Pertanto non aspettatevi la classica stereotipata laguna con acque ferme e immobili in quanto in caso di vento (cosa frequente visto che state in mezzo all'oceano) troverete anche all'interno della laguna delle belle onde che impediscono di fare snorkeling o nuotate. La quasi esclusività delle strutture di Rangiroa (quindi anche riostoranti e diving) è compresa nel motu principale compreso tr le passe di tiputa e avatoru. Il motu è percorrebile in pochi minuti di motorino o in una mezz'ora abbondante di bici. Per accedere ai classici posti da cartolina è necessario fare le escursioni ( ovviamente a pagamento e pure salalto come tutto in polinesia) nei classici posti come l'isola del corallo e la laguna blu, escursioni che consiglio caladamente in quanto da sole valgono l'intero viaggio!!!
La pensione nella quale abbiamo soggiornato è il Raira Lagon; di questa pensione ho spesso sentito dei feedback negativi che francamente non mi sento di condividere; considerando che è una delle pensioni più economiche (almeno tra quelle maggiori proposte dai tour operator) offe un buon servizio: i bungalov sono in legno col tetto di paglia, spaziosi e con i servizi privati; sono una decina di bungalow in tutto ma, non ne ho visti mai più di 4 o 5 abitati contemporaneamente, quindi tranquillità e silenziosità garantite. La cucina è manco a dirlo composta tutti i giorni da pesce freschissimo ed eccellente, il menu è pressochè fisso quindi occhio a chi non piace il pesce (anche se a quest'utlimo consiglerei una bella vacanza a Cortina!!  :wink: ). Inltre il Raira lagon è una delle poche pensioni con una seppur piccola spiaggietta, praticamente privata visto che è difficilmente accessibile dal di fuori.
Altre pensioni/albergi viste:
KiaOra: Ovviamente bellissimo, ha il pregio di avere uno dei pochi tratti di laguna sul motu principale co la classica rada con acqua bassa su sabbia ovviamente bianca; è in un punto ripato dal vento e quando si verificano condizioni in cui la laguna è mossa spesso qui si può ancora godere di acqua limpidissima e immobile. Visto il prezzo esorbitante però non so se il gioco vale la candela: con quei soldi ci pacate a scelta giorni di vacanza in più, immersioni o escursioni.
Bounty:anche questa struttura essenziale e molto carina; non sono dei veri e propri bungalow ma una serie di prefabricati. Non è adicente alla spiaggia ma, dista un centinaio di metri; il vantaggio però è che è praticamente la stessa spiaggia del KiaOra con i pregi sopra esposti.

Diving: Le immersioni si svolgono nelle due passe. Che dire, ogni commento è superfluo! A parte squali martello e balena, ho praticamente visto di tutto: squali grigi, barracuda,delfini tartarughe mante ecc..
Acqua limpidissima, calda (il computer segnava 28 gradi a 30 mt!!!) un sogno!
Il Diving a cui mi sono rivolto è il Six passengers adicente all'hotel KiaOra ma, per chi non pernotta in questo hotel non ci sono problemi in quanto il trasporto albergo-diving è gratuito e viene effettuato puntualmente dal furgone del diving.

surf: non so a quanti possa interessare quest'informazione ma, in una delle due passe (scusate ma non ricordo se Tiputa o Avatoru) c'è uno spot niente male: è situato fuori della laguna in mare aperto e è una bella destra di circa 1 metro e mezzo che pela sul reef su un fondale di circa mezzo metro: morale: consigliato solo agli esperti!

Considerazioni finali:: Sono letteralmente rimasto innamorato dalla Polinesia!!! L'unica cosa di cui sono pentito è stata la brevità del viaggio! Questo per dare ascolto alla str###ate di chi diceva che 15 gg in Polinesia sono troppi e poi ti annoi! Premettendo che ognuno è libero di fare quel che vuole, proporrei però ai tizi a cui non piace il mare e che si ostinanono nonostante ciò a frequentare Maldive,Polinesia ed affini magari solo per sobbismo, almeno di astenersi dal dare consigli del cavolo!!!   :x  :x
Sconsiglio anche di fare i soliti pacchetti proposti dalle agenzie del tipo 3gg a Moorea, 3 gg a BoraBora ecc. A parte che si spende il tempo a fare e disfare bagagli, non si rieasce ad ambientarsi nelle singole isole e soprattutto per i sub si perdono immersioni per i noti problemi di smaltimento d'azoto visto che i trasferimenti sono spesso in aereo, ma questa è una mia considerazione personale: valutate anche le vostre esigenze!


andate in Polinesia!!!
Connesso

maxim

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 49
    • Mostra profilo
Report viaggio a Rangiroa
« Risposta #1 il: 11 Gennaio 2007, 08:44:59 »

:shock:  8)  :lol:  :roll: andate in Polinesia!!![/quote] :roll:  :roll:  :roll:  :D  :D Condivido al novanta per cento la tua opinione.Il problema del non godersi la polinesia con continui trasferimenti, è di tutti, io sono stato in tre aricpelaghi visitando sette isole in 33 giorni.Solamente che molti non prevedono se e quando ci ritorneranno una seconda volta, allora si cerca di visitare più luoghi possibile, col rischio di non capire e non vivere la vacanza nella maniera corretta.Comunque ribadisco che sono quasi totalmente d'accordo con le tue riflessioni.
Connesso
aax

francyma79

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 91
    • Mostra profilo
Report viaggio a Rangiroa
« Risposta #2 il: 11 Gennaio 2007, 10:27:51 »

Ciao,
anch'io sono d'accordo! a me avevano consigliato di fare in 15gg 4-5 isole....quando ne ho chieste solo 2 mi hanno proprio guardato male. Capisco che bisogna cercare di visitare il più possibile tali posti, ma preferisco mettere in conto di ritornarci e intanto godermi e rilassarmi solo una piccola parte, piuttosto che trovarmi a correre sempre. Se fosse un safari in Africa o Marocco o per visitare i Maya o il giro delle Isole Marchesi lo farei.
In queste isole io credo sia giusto fermarsi e godersi mare, natura, il loro vero stile di vita.
Connesso

Palma

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 80
    • Mostra profilo
Report viaggio a Rangiroa
« Risposta #3 il: 17 Gennaio 2007, 11:53:18 »

Sono completamente d'accordo con voi. Non sono mai stata in Polinesia, ma ogni tanto faccio una capatina qui, perchè so che con i vostri racconti e con le vostre fotografie mi farete sognare... :)
Ma anche io, quando ci andrò, non credo che il mio itinerario sarà di 4-5 isole....Se faccio 15 gg. magari infilo 2 isole....Se faccio qualche giorno in +, magari ci faccio stare una terza isola....Ma non di +. Non voglio farmi sbattimenti "fai e rifai la valigia"....Io sono così. Mi devo fermare, devo ambientarmi, devono riuscire a godermi il posto almeno un pò. Non mi piace arrivare in un posto e sapere che dopo 2 giorni devo ripartire.... :(

Ciao! :D
Connesso